Come lasciare un ragazzo senza farlo soffrire

Ecco ci siamo, hai fatto tanto per farti notare, per metterti con lui e per avere una bella storia ed ora ti trovi con lui cotto a puntino e con te  che non sei più innamorata.

Ovviamente se non c’è più amore è giusto voltare pagina ma come farlo senza fare soffrire questo ragazzo che è lontano anni luce anche solo dall’idea che la vostra storia sta per finire?

In questi casi ci si rende conto che essere lasciati è brutto ma anche lasciare non è da poco.

Però si tratta di esperienze inevitabili che comunque faranno parte di tutto quel bagaglio che ognuno di noi si porterà addosso per tutta la vita. Esperienze che rafforzeranno il carattere, che aiuteranno a trovare l’anima gemella, ma che però vanno gestite al meglio perché è sempre bene comportarsi in modo corretto e anche perché rendere tutto più indolore è certamente consigliabile.

Prima di passare ai consigli sul come lasciare il proprio fidanzato senza farlo soffrire troppo vorrei dirvi cosa NON fare. Ve lo dico con cognizione di causa perché “ai miei tempi” non esistevano whatsapp e nemmeno facebook e se per tanti tantissimi aspetti era molto meglio, per altri era tutto molto più complicato: le cose andavano dette in faccia o al massimo per telefono ma non c’erano i messaggi se non le lettere.

Quindi chi aveva poco coraggio (come me) si affidava addirittura ad altri per lasciare il fidanzato (“ti prego digli che non voglio più uscire con lui”) oppure semplicemente spariva negandosi anche al citofono di casa propria ed entrando in situazioni davvero antipatiche: ancora oggi a distanza di anni luce qualche mio ex fidanzato mi guarda male.

Quindi: non sparite all’improvviso, dite voi ciò che dovete dire, non affidatevi a tristi sterili messaggini (nemmeno vocali!), prendete coraggio e affrontate la situazione. Fate conto che dovete mettervi in condizioni che tra qualche anno, quando incontrerete il vostro ex con quella che sarà l’attuale fidanza o moglie, lui dovrà sorridervi e voi dovrete poter andare a testa alta.

Mettetevi nei suoi panni: cosa vorreste vi fosse detto in questi casi? Credo la verità.

Almeno io vorrei la verità. Io penso di meritare la verità e quindi anche lui ha diritto di ascoltare la verità. Ovviamente, e questo lo dico anche se mi auguro non servirebbe farlo, la verità va addolcita il più possibile.

Se lui non vi piace più è inutile e crudele sottolinearlo. Vorreste mai ascoltare una frase a voi rivolta del tipo: “guarda non mi piaci proprio più, preferisco un’altra molto più bella di te” oppure “ non riesco nemmeno a baciarti”. Non credo.  Invece un” anche se mi piaci molto come persona non provo più gli stessi sentimenti di prima” è molto più accettabile.

Anche sottolineare il fatto che comunque il bene resta invariato (ma non c’è più amore) è sempre un modo delicato di lasciare.

Per lasciare una persona occorre il posto ed il momento giusto magari anticipato da un ti devo parlare. Insomma cercate di evitare il fulmine a ciel sereno e di preparare il più possibile il vostro quasi ex alla sua nuova condizione.

Parla in modo calmo e pacato, rispondi alle sue domande e non attribuire a lui le colpe della tua decisione (a meno che non siano davvero le sue).

Evita, dopo averlo lasciato, di frequentare i suoi stessi luoghi e anche di pubblicare la tua foto felice nel profilo con frasi, al contrario, infelici tipo “bellissima giornata” o similari. Quindi rispetta il suo dolore.

Cerca di non coinvolgere altre persone, a volte intromettendosi non si fa che mettere il coltello nella piaga.

Questo il linea di massima. Poi ci sono casi e casi, reazioni e reazioni. Laddove la reazione è spropositata o non coerente con la normalità occorre davvero chiedere aiuto a terzi (famiglia o amici).

Ma dove si resta nei limiti è sempre bene parlare in due e in modo civile. I rapporti sono tra due persone e in due dovrebbero essere gestiti, anche per quando riguarda la loro conclusione.

Se poi si riuscisse a restare amici, beh quello sarebbe il massimo, in pochi ci riescono ma chi ce la fa credo abbia davvero una bella fortuna.

Ti è piaciuto? allora Condividi:Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Google+
Google+
0Email this to someone
email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.