Come flirtare con un uomo

Quando un uomo ci piace, se desideriamo davvero corteggiarlo, è importante imparare a flirtare con lui. Ciò significa che dobbiamo apprendere le principali regole per corteggiarlo e intrattenerlo amabilmente (non tutte, infatti, posseggono questa capacità), lanciandogli degli inequivocabili messaggi di interesse e di attrazione nei suoi confronti.

Vedi anche: Libri per donne che vogliono sedurre.

Il primo consiglio per affinare l’arte del filtrare è quella di sentirsi a proprio agio con se stesse: una buona dose autostima, infatti, è fondamentale per essere adeguatamente disinvolte e pronte a far cadere in trappola un uomo. Le donne insicure e tormentate da paure, al contrario, sono assolutamente poco attraenti e, anche se sono molto belle, finiscono per annoiare l’uomo che hanno di fronte.

Ovviamente essere delle donne risolte e soddisfatte non implica necessariamente che quando si flirta bisogna sempre prendere l’iniziativa. Va sempre stabilito in via preliminare cosa potrebbe preferire il vostro interlocutore: si tratta di un uomo che potrebbe gradire l’iniziativa femminile o piuttosto preferisce essere sempre lui il primo ad agire?

Per filtrare correttamente è anche importante scambiare sguardi intensi con il proprio oggetto del desiderio e stuzzicarlo con un tocco di malizia (che non guasta mai). Se l’uomo è interessato ricambierà volentieri i vostri sguardi e tenterà di instaurare con voi una conversazione amena e piacevole. Anche un sorriso spontaneo e raggiante o una strizzatina d’occhio possono essere dei segnali particolarmente adatti alla modalità flirt.

Chi l’ha detto poi che è sempre la donna a dover ricevere dei complimenti? Gli uomini sono molto sensibili alle parole lusinghiere, perché in questo modo si sentono davvero apprezzati.

Il flirtare, lo ricordiamo, dovrebbe proseguire anche all’interno di una coppia consolidata: esso, infatti, contribuisce a creare complicità e intesa, oltreché a mantenere alto il livello della passione.

Cosa vuol dire flirtare

Vediamo insieme qual è il significato Flirtare: questo verbo deriva dal sostantivo inglese flirt che indica una relazione di simpatia o di amoreggiamento non impegnativo tra due persone che si piacciono. Secondo il Sabatini Colletti esso indica: “corteggiarsi, amoreggiare con leggerezza”. Oggi il verbo “filtrare” è divenuto nel nostro Paese un termine di uso comune.

Giochi di flirt

Il flirt è innanzitutto un gioco che consente di mettere alla prova le proprie capacità di fascinazione e le proprie abilità seduttive. Ciò significa che non bisogna prendersi troppo sul serio, ma piuttosto provare a divertirsi interpretando il ruolo della conquistatrice.

Ovviamente qualsiasi preda d’amore richiede specifiche tecniche di flirt, in virtù delle principali caratteristiche della sua personalità. Se ci troviamo di fronte a un soggetto timido, ad esempio, non dobbiamo aggredirlo o terrorizzarlo con tecniche seduttive troppo esplicite, in quanto rischieremmo di metterlo in imbarazzo e di farlo scappare in un batter d’occhi.

D’altra parte se ci troviamo di fronte a un uomo determinato e sicuro di sé dobbiamo cercare sempre di tenergli testa, di stuzzicarlo nella maniera opportuna e di fargli capire che siamo all’altezza delle sue aspettative.

Tecniche di flirt

Di seguito elenchiamo alcune tra le più diffuse tecniche di flirt:

  1. La tecnica della carota e del bastone: lusingate il vostro interlocutore con un complimento, ma subito dopo fate immediatamente retromarcia dicendo qualcosa di non propriamente gradevole. Esempio: “Sei davvero un uomo dalle mille risorse…ma che dico? Forse ho bevuto troppo!”
  2. Presa in giro soft: un pizzico di ironia e una presa in giro soft possono essere d’aiuto per rompere il ghiaccio e per creare tra di voi una maggiore sintonia. Si sa che si scherza solo con le persone con cui si ha un rapporto di intimità, per cui, anche in questo caso, il vostro messaggio sarà piuttosto esplicito.
  3. Giochi di ruolo: cercate di capire qual è il momento giusto della chiacchierata per inserire un simpatico gioco di ruolo, ovvero il gioco del se fossi. “Se io fossi la tua fidanzata – potreste dire –non mi fiderei affatto di lasciarti da solo in un bar come questo!”. Proiettarvi in una situazione di coppia, sarà utile per far sbizzarrire la fantasia di lui.
  4. Alludere al possibile “dopo”: come già detto ampiamente il flirtare è un vero e proprio gioco della seduzione fatto di chiacchiere intriganti e di maliziose allusioni.  La donna deve far intendere che ci potrebbe essere un “dopo” tra di loro, in modo tale da stimolare la fantasia dell’uomo.

L’arte del flirt

Il flirt è una vera e propria arte che si basa sulla capacità di capire sin dal primo sguardo il tipo di donna che eventualmente potrebbe piacere all’uomo con cui intendete flirtare. Una volta stabilito ciò potrete sbizzarrirvi a flirtare, non solo con le parole ma anche e soprattutto con il corpo. Di seguito elenchiamo i principali segni del linguaggio non verbale che comunicano interesse e desiderio per l’interlocutore:

  1. Giocare con i capelli: toccarsi i capelli o arrotolare un ciuffo attorno alle dita sono gesti estremamente femminili che piacciono agli uomini e che sono tipici del rituale di seduzione.
  2. Mordicchiarsi le labbra: si tratta di un gesto molto sensuale che esprime piacere e intriga l’interlocutore.
  3. Sorridere: sfoderare il vostro miglior sorriso è senz’altro una carta vincente per farlo cadere ai vostri piedi. Si tratta, infatti, di un chiaro messaggio con cui gli comunicate di sentirvi perfettamente a vostro agio e che la sua presenza è in grado di rilassarvi, come se vi conosceste da sempre.
  4. Non tenere le braccia conserte: un simile atteggiamento, infatti, indica chiusura e, pertanto, tende a intimidire l’interlocutore.
  5. Giocare con le scarpe: anche i piedi possono essere altamente seduttivi! Sfilare e infilare una scarpa allude a un gesto consuetudinario che si fa prima di spogliarsi. Più chiaro di così!
  6. Accavallare le gambe: questo gesto, soprattutto se fatto lentamente e con disinvoltura, è una vera e propria arma di seduzione.
  7. Giocare con i propri gioielli (bracciali, collana, orecchini, ecc.): giochicchiare con un accessorio farà in modo di attirare l’attenzione di lui sul vostro corpo.
  8. Sfiorarlo casualmente: un contatto fisico rapido e rubato è un chiaro segnale di flirt, in grado di aumentare in maniera significativa la complicità e la sintonia.

Flirt in ufficio tra colleghi

Spesso e volentieri capita che, all’interno del contesto lavorativo, ci sia un collega di lavoro che attiri particolarmente la vostra attenzione.

Come filtrare con lui? Qual è il momento più opportuno per farlo? Innanzitutto vi consigliamo di cercare sempre di attirarlo nella vostra rete quando non avete addosso gli occhi degli altri colleghi: gli sguardi di terzi, infatti, potrebbero metterlo seriamente in imbarazzo.

Durante una pausa, ad esempio, con la scusa di un caffè potreste allontanarlo dall’ufficio e cominciare a flirtare con lui mettendo in atto tutte le regole apprese fino a questo momento.

Hai altre idee? Altri Consigli? Inserisci nei commenti

Ti è piaciuto? allora Condividi:Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Google+
Google+
0Email this to someone
email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.