Come convincere il vostro fidanzato a sposarvi

Ok ci sei riuscita, dopo mesi e mesi finalmente non solo ti sei fatta notare dall’uomo dei tuoi sogni ma ti ci sei proprio fidanzata, hai superato la fase del primo appuntamento e ora sei la sua ragazza.

Non resta che farti chiedere di sposarlo. Sempre che tu sia intenzionata a farlo ovviamente.

Se l’uomo che hai accanto è quello che fa per allora non devi fartelo scappare. Se il tuo obiettivo è il matrimonio beh devi fare in modo che il matrimonio diventi anche il suo di obiettivo.

Nulla di più facile, a volte. Altre volte non c’è nulla di più difficile.

Parlo dei casi di uomini che proprio di sposarsi non vogliono saperne, di quelli che stanno bene ognuno a casa sua, di quelli che sono solo per la convivenza, di quelli che “ci devono pensare”. Intanto occorre capire in che categoria appartiene il vostro futuro marito (dai siamo ottimiste e iniziamo a chiamarlo così) e poi si deve agire di conseguenza.

Ecco i consigli che vi do.

La calma e il disinteresse (apparente)

Ci sono dei denominatori comuni validi per quasi tutti gli uomini uno di questi riguarda la fretta: se l’uomo si sente in trappola scapperà a gambe levate, quindi la precauzione è un’arma vincente in questo senso.

Non date visibilità della vostra premura, della vostra voglia imminente di matrimonio, del vostro desiderio prossimo, fingetevi al contrario disinteressate alle cose fatte di corsa. Date parvenza di calma, si vi piacerebbe ma che fretta c’è. Frenate il vostro entusiasmo dinnanzi al negozio di abiti da sposa, passateci davanti quasi con disinteresse.

Le coppie felici che danno il buon esempio

Introducete l’argomento quasi per caso, ma non parlandone direttamente voi, facendo invece parlare i fatti. Iniziare ad uscire anche con coppie felicemente sposate meglio se con figli educati ed adorabili a carico.

Potete organizzare una cena con loro, saranno i visi felici dei vostri amici e rivelare la bellezza del matrimonio. Per contro dovete evitare i neo separati, lunghi da loro!

Se vi invitano ad un matrimonio andateci con lui e divertitevi il più possibile: l’idea da fare passare è quella che il matrimonio è divertente già dal giorno del si.

L’amore per i suoi famigliari e per tutto ciò che lo riguarda

Ovviamente dovete andare d’accordissimo con tutta la sua famiglia: genitori, sorelle, nonni, zie etc. Se piacete a loro il gioco è mezzo fatto. E’ ovviamente importante che anche lui si senta a suo agio con la vostra di famiglia. Anche se il matrimonio è tra la coppia, due persone che si sposano  comunque legano anche un po’ le loro famiglie, ma questo deve essere visto come un qualcosa di positivo.

Non fossilizzarsi sull’argomento e rendersi disponibili ad altre opzioni (temporanee)

Non parlate sempre del matrimonio, se vi capita l’argomento ascoltante la sua opinione, cercate di condividerla e dimostratevi disponibili ad andare incontro alle sue esigenze (se vi dice non mi sposerò mai voi rispondete  a mò di battuta “credo nemmeno io poi ma magari arriva qualcuno che mi fa cambiare idea. “, oppure “io vorrei farlo con la persona giusta” se lui è per la convivenza non è detto che dopo non arrivi un matrimonio.

Anche convivere è un qualcosa di molto bello comunque e potrebbe rivelarsi un ottimo modo per valutare “sul campo” la vita a due con il vostro partner.

Spesso si tende ad enfatizzare i propri sentimenti e si ragiona “con il cuore” quindi ci si immagina felicemente sposate magari dopo pochi mesi di fidanzamento. La realtà non è sempre rosa e fiori e quindi quando si convive molto spesso ci si rende conto che non era proprio come lo si era immaginato.

La convivenza diventa quindi il modo per valutare se veramente la vita a due è quella che fa per noi, o meglio, se la vita a due con il nostro lui è quella che desideravamo.

Esporre le proprie motivazioni (non tutte) con calma 

Se il vostro lui è contrario al matrimonio e quindi della posizione opposta alla vostra opinione, dovreste con tutta la calma del mondo esporre le vostre idee in proposito. Perché volete sposarvi? Siete tradizionaliste e vorreste seguire quindi tutti i canoni tradizionali? Non c’è nulla di male purché passi il messaggio che questo desideriate avvenga solo con la persona giusta che, a vostro parere, è proprio lui.

Se avete alle spalle una famiglia che funziona bene, due genitori sposati felicemente da anni non c’è nulla di male nell’ammettere che volete seguire l’esempio di mamma e papà. Difficilmente il vostro partner comprenderà la motivazione che abbiamo (mi ci metto anch’io) noi donne: sogniamo il matrimonio da favola con l’abito bianco il papà che ci accompagna all’altare, il nostro lui che ci guarda arrivare all’altare con infinito amore e con gli occhi che dicono “sei la più bella del mondo”. Quindi evitiamo di dire che vorremmo sposarci per questo.

Ci sono poi alcuni che non si sposano perché considerano il matrimonio un dispendio economico non da poco.  In tal caso è bene fare capire che ci si può sposare anche spendendo pochissimo, l’importante è l’amore non serve fare una cerimonia da boss delle cerimonie.

E’ fondamentale fare capire che dopo il si non cambierà nulla se non in meglio. Moglie non è “trappola” ma compagna di vita, questo è ciò che dovete fare comprendere al vostro fidanzato.

Investite sul rapporto

Curate il vostro rapporto, fate capire coni fatti che voi siete la persona giusta, la moglie ideale per lui, moglie, amica, complice.  Anche gli uomini più restii al matrimonio non vogliono perdere l’amore della loro vita.

Se proprio è sordo per l’argomento lasciate stare e riproponetelo più avanti, le cose cambiano in fretta e non è detto che ciò che non vuole ora non lo vorrà tra qualche mese.

 

Ti è piaciuto? allora Condividi:Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Google+
Google+
0Email this to someone
email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.